Local view for "http://purl.org/linkedpolitics/eu/plenary/2016-02-24-Speech-1-319-000"

PredicateValue (sorted: default)
rdf:type
dcterms:Date
dcterms:Is Part Of
dcterms:Language
lpv:document identification number
"en.20160224.17.1-319-000"1
lpv:hasSubsequent
lpv:speaker
lpv:spoken text
"Signora Presidente, onorevoli colleghi, c'è un aspetto che spesso non viene preso in considerazione dalle strategie di contrasto alla droga. Non si tratta delle tecniche repressive, ma della valutazione dell'impatto ambientale della lotta alla droga. Tra il 2001 e il 2013 oltre 700 mila acri di foreste in America Latina sono stati distrutti per far posto a piantagioni di cocaina. Secondo uno studio pubblicato da una ONG che fa capo a George Soros, nelle aree più critiche del mondo le conseguenze ambientali della guerra alla droga internazionale sarebbero persino più devastanti di quelle economiche e sociali. È solo l'ennesima dimostrazione di come le sole politiche repressive siano solo state una scelta antieconomica, garantendo lauti guadagni a produttori e trafficanti. Per questi motivi ritengo che la prossima sessione speciale dell'ONU debba tenere in considerazione anche questa nuova questione, sollevata dai rapporti indipendenti di diverse organizzazioni. Solo in questo modo sarà possibile affrontare gli effetti deleteri della guerra alla droga, tenendo conto di tutti gli aspetti e non solo di quelli repressivi."@it2
lpv:spokenAs
lpv:unclassifiedMetadata
"Open Society Foundations"2
lpv:videoURI

Named graphs describing this resource:

1http://purl.org/linkedpolitics/rdf/Events_and_structure.ttl.gz
2http://purl.org/linkedpolitics/rdf/Italian.ttl.gz
3http://purl.org/linkedpolitics/rdf/spokenAs.ttl.gz

The resource appears as object in 2 triples

Context graph