Local view for "http://purl.org/linkedpolitics/eu/plenary/2013-05-22-Speech-3-276-500"

PredicateValue (sorted: default)
rdf:type
dcterms:Date
dcterms:Is Part Of
dcterms:Language
lpv:document identification number
"en.20130522.21.3-276-500"1
lpv:hasSubsequent
lpv:speaker
lpv:spoken text
"I dati degli ultimi anni relativi allo ed agli atti di violenza domestica, con una donna su quattro che ammette di aver subito tali atti almeno una volta nella vita, continuano a lasciare una certa amarezza. Tuttavia è stata al contempo registrata un'aumentata consapevolezza, da parte della popolazione europea, nel riconoscere tali atti come un problema comune in Europa, ed il voto di oggi protende verso tale direzione. Il riconoscimento reciproco delle misure di protezione in materia civile consente di definire un livello più alto di protezione nei confronti delle vittime di tali reati, offrendo un quadro normativo più coerente a livello europeo. La semplificazione delle formalità intermedie, mediante l'utilizzo di un unico modello di certificato e il diritto all'assistenza in una lingua comprensibile, deve però essere accompagnata da un'adeguata formazione del personale adibito a tale assistenza, il quale deve possedere adeguate competenze per affrontare situazioni di violenza. Inoltre è auspicabile l'organizzazione di adeguate campagne di informazione, nel territorio europeo, in merito alle possibilità offerte dall'Unione sulla libera circolazione delle misure di protezione."@it2
lpv:spokenAs
lpv:unclassifiedMetadata

Named graphs describing this resource:

1http://purl.org/linkedpolitics/rdf/Events_and_structure.ttl.gz
2http://purl.org/linkedpolitics/rdf/Italian.ttl.gz
3http://purl.org/linkedpolitics/rdf/spokenAs.ttl.gz

The resource appears as object in 2 triples

Context graph